• Home
  • Approfondimenti

Finiture prototipo a Vicenza

Cose da sapere sulle finiture prototipo a Vicenza

finiture prototipo a vicenzaLe finiture prototipo a Vicenza possono essere ottenute attraverso quella che viene definita prototipazione rapida: quest’ultima non è altro che l’insieme delle tecniche industriali che vengono adottate per la messa a punto dei prototipi, che in un’azienda possono essere utilizzati per una grande varietà di scopi (per esempio, per valutare i costi di una eventuale produzione in serie).

VEDI ANCHEPrototipazione plastica 3D a Vicenza

Il ricorso alla prototipazione rapida per le finiture prototipo a Vicenza offre un gran numero di vantaggi: non solo perché si riducono i tempi di produzione e di verifica dei progetti, ma anche perché dal risparmio di tempo deriva un risparmio economico che è molto significativo.

Continua a leggere

Prototipazione plastica 3D a Vicenza

La prototipazione plastica 3D a Vicenza con SDP snc

prototipazione plastica 3D a vicenzaLa prototipazione plastica, chiamata anche stampa 3D, è una tecnologia che permette di ottenere in tempi rapidi oggetti complessi progettati con l’aiuto di software di modellazione specifici.

VEDI ANCHE: Tecnologia PolyJet a Vicenza

L‘azienda SDP snc si occupa di prototipazione plastica 3D a Vicenza mettendo a disposizione la migliore tecnologia per realizzare prodotti in una vasta gamma di materiali.

Continua a leggere

Tecnologia PolyJet a Vicenza

La tecnologia PolyJet a Vicenza per prototipi di alta precisione

tecnologia PolyJet a vicenzaLa stampa in 3D può assumere una precisione davvero altissima (fino a 0,1 mm.) con la tecnologia PolyJet a Vicenza. Si tratta di un metodo di fabbricazione avanzato che permette di realizzare oggetti ricchi di dettagli con una superficie liscia e la sua applicazione è ideale per costruire prototipi, utensili e loro parti.

VEDI ANCHEProcesso di stereolitografia a Vicenza

Per comprendere come funziona la stampa con tecnologia PolyJet a Vicenza, si può pensare alla classica stampante a getto d’inchiostro, essa “getta” l’inchiostro sulla carta, mentre la stampa 3D “getta” goccioline di fotopolimeri ridotti allo stato liquido in più strati. La superficie su cui vengono depositati è costituita da un vassoio e su di esso si solidificano dando così vita all’oggetto desiderato.

Continua a leggere